GDPR Cookies

Accetta Per saperne di piu'

Approvo

Cosa sono i Cookie

I cookies sono brevi file di testo che possono essere salvati sul computer dell'utente (o altri dispositivi abilitati alla navigazione su Internet, per esempio smartphone o tablet) quando esso visita i siti web.

Di solito un cookie contiene il nome del sito internet dal quale il cookie stesso proviene e la "durata vitale" del cookie (ovvero per quanto tempo rimarrà sul dispositivo dell'utente).

La presente Cookie Policy ha lo scopo specifico di illustrare i tipi, le modalità di utilizzo di cookie presenti su questo sito web.

Tipi di Cookie utilizzati all’interno del sito web

  1. Cookie tecnici

1 - a) Cookie di Navigazione per il funzionamento del sito web

Il presente sito utilizza cookies di sessione al fine di offrire un servizio più efficiente. L'uso di tali cookies è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire di fornire i servizi e le funzioni dei Siti Web in modo completo.

1 - b) Cookie Google Analytics

Raccolgono e analizzano in forma anonima e/o aggregata le informazioni sull'uso del sito da parte dei visitatori (pagine visitate, ...) per fornire all'utente una migliore esperienza di navigazione.

Questi cookies non raccolgono informazioni che possono identificare in qualche modo l'utente.

  1. Cookie di profilazione Google Analytics

Il presente sito ha implementato anche i rapporti sui dati demografici e gli interessi di Google Analytics.

È possibile negare il consenso all'uso dei cookie Google Analytics per la pubblicità display e/o personalizzare gli annunci della Rete Display di Google nei seguenti modi:

Con l'utilizzo di questo sito, lei dichiara il suo consenso al trattamento dei dati da parte di Google Ireland e www.fornidisopra.it per le modalità e i fini sopraindicati.

Per ulteriori approfondimenti sulla privacy di Google rimandiamo a questo link: https://support.google.com/analytics/answer/6004245?hl=it

Come disabilitare i cookies

La maggioranza dei browser Internet sono inizialmente impostati per accettare i cookies in modo automatico. L'utente può modificare queste impostazioni per bloccare i cookies o per avvertire che dei cookies vengono mandati al dispositivo dell'utente medesimo.

Esistono vari modi per gestire i cookies.

L'utente può fare riferimento al manuale d'istruzioni o alla schermata di aiuto del suo browser per scoprire come regolare o modificare le impostazioni del suo browser.

In caso di dispositivi diversi (per esempio, computer, smartphone, tablet, ecc.), l'utente dovrà assicurarsi che ciascun browser su ciascun dispositivo sia regolato per riflettere le proprie preferenze relative ai cookies.

Per informazioni su come modificare le impostazioni dei cookies seleziona qui sotto il browser che stai utilizzando:

VestiAMO di Natura, sfilata con le modelle alla Festa delle Erbe di Primavera a Forni di Sopra

Le immagini della sfilata organizzata dall'Atelier "PrinciPIANTE" di Forni di Sopra con abiti realizzati con prodotti del territorio ispirati alla natura.

 

…tutto ciò che trovo in natura è ispirazione e fantasia…

FESTA DELLE ERBE 2019 MODELLE 40000

 

Ha riscosso un grande successo la prima edizione della sfilata “VestiAMO di NATURA”. L’idea è nata in occasione della Festa delle Erbe di Primavera, tradizionale appuntamento a Forni di Sopra nelle Dolomiti Friulane. Nove modelle hanno sfilato nella Piazza Centrale presentando altrettanti abiti, creazioni nate dall’utilizzo di materiale presente in natura: felci, fiori di vario tipo, edere, legno e ramaglie raccolte da quanto ha lasciato inerte sul terreno il passaggio della tempesta Vaia.

La Festa delle Erbe è poi continuata con mostre, degustazioni e folklore come da programma, impreziosita dalla presenza di Gloria Clama, la finalista carica di MasterChef, e da neoeletto sindaco Marco Lenna. L’evento é stato organizzato dalla Pro Loco di Forni di Sopra. Leggi di più...

 


 

Qui i modelli presentati alla Festa delle Erbe di domenica 9 e 16 giugno 2019:

 

"PRIMAVERA"
La caparbia edera, con la sua longevità e con il suo attaccamento alla vita, sia per tutti di buon auspicio…. Sharon apre le danze con questa sofisticata alternaza di candida purezza e di gioiosi colori, per interpretare con semplicità la freschezza dei nostri fiori di montagna.
(creazione di Monica Cedolin)

“LA SIÊSA E AL MÂI"
Questo abito lungo, garbatamente indossato da Diana, racchiude in sé il rosso autunnale della siepe di lauro ed il brillante giallo del maggiociondolo primaverile.
(creazione di Daniela Pilosio e Daniela Cella)
 
“AL LAVAS"
La foglia di farfaraccio è l’elemento base di questa insolita creazione esibita con disinvoltura da Katia. Esso mette bene in evidenza tutto il verde dei nostri prati, impreziosito da applicazioni di acero rosso e fiori di sambuco.
(creazione di Daniela Pilosio e Daniela Cella)

 
“MADRE NATURA E LA FIGLIA DEI FIORI"
Con andatura lenta e garbata ecco avanzare Barbara nelle vesti di Madre Natura, adornata da muschi e felci e di quanto, in questa bella stagione, sono pieni i nostri prati ed i nostri boschi. Da questo verde, che la natura offre rigogliosa nella valle fornese, è tratta l’ispirazione per questo abito. Accanto, la graziosa Chiara: la “figlia dei fiori”, bellezza naturale ornata di erbe e fiori, che rappresenta la pura spensieratezza della gioventù.
(creazione di Daniela Clerici e Patrizia Pavoni)

 
“PROFUMO DI SOTTOBOSCO"
Il bosco….dove nascono le fiabe. Edera e felce quindi per Carlotta che, con eleganza, fa rievocare immagini di fate e di elfi i quali si rincorrono felici e spensierati in mezzo a muschi tenaci e gracili funghi.
(creazione di Annalisa Cappellari)

 
“VAIA"
La forza della natura ha sfaccettature molteplici: al suo seguito disperde ramaglie e cortecce ma queste, fuse alla grinta di Irene, si rimettono in gioco e si vestono a festa regalando, agli occhi di chi le osserva, un insieme di rinascita e di gioia.
(creazione di Silvia Grosso e Francesca Calligaro)

 
“TONDELLO"
Raggiunta da un inedito ed alquanto strano richiamo della natura, una numerosa famiglia di tondelli di nocciolo, larice, acero e faggio, tutti di origine fornese, ha deciso di riunirsi in ordine sparso. Dai più grandi ai più piccini ricoprono Debora alternandosi fra loro per creare una leggera sfumatuta…alquanto legnosa.
(creazione di Daniela Alga)

 
“TRUCIOLO"
Un truciolo tira l’altro: fiorisce così una soffice nuvola che avvolge Asia di scaglie di larice fornese che a loro volta si sono intrecciate con sfoglie di abete delle Dolomiti Friulane.
(creazione di Daniela Alga)


“LA MAGIA DEL BOSCO"
Infine, per Annalisa che ama le creature eteree, il bosco rappresenta un nutrimento eccezionale per l’anima di grandi e piccini…ecco perché ci consiglia di frequentarlo il più possibile al fine di riappropriarci delle nostre radici…
(creazione di Annalisa Cappellari)

“ARTEMIDE, DEA GRECA DELLA CACCIA E DELLA NATURA SELVAGGIA"
Piume e spade per la dea della caccia e della natura selvaggia ma Sharon, che la raffigura, dispensa dolcezza con i suoi petali di fiori.
“VAIA 2"
La forza della natura ha sfaccettature molteplici: al suo seguito disperde ramaglie e cortecce ma queste, fuse alla grinta di Irene, si rimettono in gioco e si vestono a festa regalando, agli occhi di chi le osserva, un insieme di rinascita e di gioia.


“AL TEI"
L’elemento base di questo abito, indossato meravigliosamente da Nicole, è la foglia di tiglio che vuole ricordare il verde dei nostri bei prati. Viene impreziosito da applicazioni di acero e da fiori bianchi.
“MADRE NATURA E LA VITA"
Chiara la “figlia dei Fiori” e
Nicholas il “Folletto del bosco”
Il bosco ci presenta a volte molte sorprese....potremmo vedere avanzare elegantemente Barbara nelle vesti di Madre Natura adornata di muschi, felci, piante ornamentali e di quanto, in questa stagione, sono pieni prati e boschi. Da questo verde, che la Natura offre rigogliosa nella nostra valle, è tratta l'ispirazione per questo abito. Accanto a Madre Natura due splendide figure: la graziosa Chiara, Figlia dei Fiori, bellezza naturale ornata di erbe e fiori e che rappresenta la pura bellezza e la spensieratezza della gioventù e il giovane Nicholas gioioso Folletto del bosco che dispensa magie e incantesimi nel fitto sottobosco.


“TRUCIOLO 2"
Un truciolo tira l’altro: fiorisce così una soffice nuvola che avvolge Asia di scaglie di larice fornese che a loro volta si sono intrecciate con sfoglie di abete delle Dolomiti Friulane.

“LA MAGIA DEL BOSCO"
Veronica ama le creature eteree, ed il bosco rappresenta per lei un nutrimento eccezionale per l’anima di grandi e piccini…ecco perché ci consiglia di frequentarlo il più possibile al fine di riappropriarci delle nostre radici…

“FIENO"
Aromi acuti ed inebrianti profumano l’aria dell’odore del fieno….esso è un po’ come una poesia dai versi semplici e rassicuranti, che non ti stancheresti mai di ascoltare. Gessica, e la dolce piccola Nina, narrano di antichi gesti e secolari tradizioni che lo rendono, nella sua semplicità, unico.
“PROFUMO DI SOTTOBOSCO"
Il bosco….dove nascono le fiabe.  Edera e felce quindi per Carlotta che, con eleganza, fa rievocare immagini di fate e di elfi i quali si rincorrono felici ed allegri in mezzo a muschi tenaci e gracili funghi. A dare un tocco di spensieratezza al quadretto, l’ amorevole presenza delle fatine Eleonora e Morgana.
“TONDELLO2"
Raggiunta da un inedito ed alquanto strano richiamo della natura, una numerosa famiglia di tondelli di nocciolo, larice, acero e faggio, tutti di origine fornese, ha deciso di riunirsi in ordine sparso. Dai più grandi ai più piccini ricoprono Debora alternandosi fra loro per creare una leggera sfumatuta…alquanto legnosa.
“LA FIBRA D’ORO"
Sebbene rigida ed altamente tenace, la iuta è una fibra vegetale molto versatile in natura. Nasce come materia prima fra le più povere ma da essa scaturisce una ricchezza indescrivibile, fonte di ispirazione per avvolgere Diana con delicatezza e carattere.
“FIORE DELLA NEBBIA"
Le numerose infiorescenze rievocano un cielo nuvoloso ma per prosperare necessitano una lunga, ma non proprio eccessiva, esposizione al sole ed è per questo motivo che si rivela necessario proteggerle con una leggera…ombreggiatura. Chiamato più comunemente “velo da sposa” eccolo qui raccontato da Katia per concludere con un abito che ogni donna, forse, prima o poi ha sognato e che ad ogni donna dedichiamo con queste semplici parole: Si vestì dell’abito da sposa, come un fiore avrebbe fatto dei petali.

Acconciature a cura di Giovanni e Debora

L'Atelier "PrinciPIANTE" di Forni di Sopra ringrazia tutti della partecipazione e vi da appuntamento alla prossima manifestazione!

FESTA DELLE ERBE 2019 MODELLE


 FESTA DELLE ERBE 2019 MODELLE 40002