itenfrdehusles

AREA FAUNISTICA

Località Parulana

Area Faunistica

Area Faunistica "Parulana" a Forni di Sopra

Orari di apertura e visita:

L'area faunistica è chiusa per manutenzioni straordinarie a seguito dei danni causati dalla tempesta Vaia e dalle straordinarie nevicate dell'inverno 2021

 

L'area faunistica Parulana di Forni di Sopra  è una parentesi di habitat in cui osservare gli animali diviene possibile per tutti.

 

AREA faunistica fornidisopra dolomiti friulane

L'area faunistica di Forni di Sopra é immersa nella natura all'interno del Parco delle Dolomiti Friulane ed offre l possibilità ai visitatori di osservare nel loro ambiente naturale esemplari di lince, volpe, cervo e gufo.

«L’area faunistica Parulana – spiega Ylenia Cristofoli, presidente della Cooperativa Pavees, gestore dell'area – è un habitat all’interno del quale tutti possono osservare gli animali. Elemento indispensabile, durante la visita, è il rispetto per la fauna. Solo garantendo un comportamento idoneo, silenzioso e rispettoso, l’incontro tra uomo e animale può diventare davvero memorabile. L’osservazione non è scontata e può richiedere tempo e pazienza». L’area è stata progettata per permettere ai visitatori di osservare alcune specie faunistiche che, in natura, contano un numero esiguo di esemplari o che spesso hanno abitudini di vita notturne. Le zone dedicate agli animali hanno dimensioni adeguate e sono state realizzare per garantire un alto grado di naturalità e la possibilità, per gli animali, di ripararsi in alcuni luoghi lontani da fonti di disturbo. «Il visitatore – aggiunge  Luca  Sicuro  -  dovrà  impegnarsi  nella  ricerca  degli  animali  (meglio  munirsi  di  un binocolo), con la consapevolezza che sarà certamente gratificato dalla possibilità di osservarli in un ambiente naturale. Sarà possibile portarsi a casa incredibili emozioni, immagini che resteranno impresse nella mente e bellissime fotografie».

Due sono i percorsi didattico/educativi:

il primo (durata circa 1 ora e 30) consiste in una passeggiata “slow” all’interno dell’area mentre il secondo (durata 2 ore e 30) approfondisce gli aspetti legati alla straordinaria biodiversità del sito. L’area faunistica Parulana, di proprietà del Comune di Forni di Sopra, oggi si sviluppa su una superficie di 5 ettari all’interno del Parco delle Dolomiti Friulane, dove possono essere osservati esemplari di lince, volpe, cervo e gufo. Sono tanti i progetti di ampliamento e sviluppo, che prevedono la realizzazione di nuove zone.

L'area faunistica "Parulana" a Forni di Sopra, non è uno zoo! ma una parentesi di habitat in cui osservare gli animali diviene possibile per tutti. Nell'ambito della progettazione, è stato considerato pertanto che alla offerta materiale di animali e ambienti, si accompagni anche un'offerta didattica, che spinga a capire le specie e il loro ruolo nell'ecosistema, ma che spinga anche al rispetto per la fauna e alla consapevolezza che solo attraverso un comportamento idoneo, silenzioso e rispettoso, l'incontro tra uomo e animale diviene possibile e memorabile. Volendo educare alla natura, anche nei nostri recinti l'osservazione degli animali non è scontata, può richiedere tempo e pazienza. Si è voluto che anche nei recinti, l'animale avesse un habitat naturale che gli conservasse la libertà di non mostrarsi; una libertà che dovrebbe insegnare all'utente che l'animale non è una merce in esposizione, ma un regalo della natura. (Dr. Antonio Borgo, esperto faunista).

L'area faunistica di Forni di Sopra è stata progettata con due finalità principali. La prima è quella di far osservare al visitatore alcune specie faunistiche che, in natura, sono presenti con un numero esiguo di esemplari o che hanno abitudini di vita, spesso notturne, che non sempre si conciliano con gli orari preferiti dalla gran parte degli escursionisti. La seconda è quella di avviare dei progetti di studio di specie a rischio, anche per la reintroduzione in natura di esemplari nati in cattività.

Lince lynx lynx fornidisopra dk 33

A questo scopo i recinti che ospitano gli animali hanno dimensioni adeguate a garantire agli “ospiti” un alto grado di naturalità e la possibilità di isolarsi in aree non raggiunte da fonti di disturbo. Il visitatore quindi dovrà impegnarsi nella ricerca degli animali (meglio quindi munirsi di un binocolo), sapendo però che sarà certamente gratificato dalla possibilità di osservare un animale in un ambiente naturale e dal fatto che potrà portarsi a casa, oltre ad immagini impresse nella mente, anche delle bellissime fotografie.

Lungo i percorsi pedonali che corrono paralleli ai vari recinti sono posizionate delle bacheche didattiche dove vengono illustrate la biologia dei vari animali, le loro abitudini ed alcune curiosità che li riguardano. Naturalmente è possibile chiedere di essere accompagnati nella visita da personale preparato sia per guidare bambini e ragazzi in età scolare sia per fornire maggiori informazioni a persone adulte che volessero approfondire le loro conoscenze.

occhi del gufo reale fornidisopra

L’area faunistica “Parulana” si sviluppa oggi su una superficie di 5 ettari nel comune di Forni di Sopra, dove trovano collocazione i recinti degli animali: circa 0,5 ettari per le volpi, circa 2 ettari per i cervi, circa 1 ettaro per la lince oltre ad una voliera per i gufi reali.

Tutti i recinti sono attraversati da un ruscello naturale che garantisce l’acqua fresca corrente a tutti gli animali. Particolarità di questo ruscello sono la portata costante durante tutto l’arco dell’anno e la purezza dell’acqua certificata dalla presenza del gambero di fiume (da qui il nome “Riù dai Giambars”).

 

LEGGI DI PIÙ SUL SITO DEL GESTORE...

 Recapiti Area Faunistica di Forni di Sopra:

tel. 0433 096296 (centro visite)
cell. 3473232130 ( Ylenia Cristofoli, Presidente Pavees Soc Coop)
Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
PAVEES SOC. COOP.
Codice Fiscale/ Partita I.V.A. 01988640304
via Sandro Pertini, 1 - 33010 Bordano (UD) -Italy

 


PHOTO GALLERY:

 

POSIZIONE DELL'AREA FAUNISTICA "PARULANA"

L'area è situata in località "Stinsans" a Forni di Sopra (all'inizio del paese per chi proviene da Tolmezzo - Udine). L'accesso all'area avviene attraverso l’edificio biglietteria, centro visite, dove è possibile ricevere informazioni relative principalmente all’area faunistica ma anche a tutte le altre strutture presenti sul territorio comunale e al Parco Naturale Dolomiti Friulane.

panoramica area faunistica Parulana

 

STORIA DELL'AREA FAUNISTICA "PARULANA":

Forni di Sopra fa parte dei Comuni che hanno aderito al Parco Naturale Dolomiti Friulane (prima si chiamava Parco Naturale Prealpi Carniche). Il Parco ha cominciato ad operare come associazione di Comuni mentre è stato istituito in maniera formale con la Legge Regionale 30 settembre 1996, n. 42. Complessivamente l’area protetta ha un’estensione di 37.000 ettari circa dei quali 4.000 circa risultano di proprietà del Comune di Forni di Sopra (area destra Tagliamento) ed è riconosciuta anche come S.I.C. – Siti di Importanza Comunitaria IT 3310001 – Dolomiti Friulane.

 

Carta tecnica area faunistica

 

Il Piano di Conservazione e Sviluppo del Parco delle Dolomiti Friulane, approvato con Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 0583 del 16 novembre 1990, ha previsto la realizzazione dell'area faunistica in località Parulana, e come tale è individuata dal vigente Piano Regolatore Comunale di Forni di Sopra.

Il progetto del’Area faunistica ha come scopo l’ampliamento in maniera “qualitativa” l’offerta turistico/ricreativa e didattica proposta da Forni di Sopra, mediante un percorso naturalistico in mezzo ad alcuni degli animali presenti sull’arco alpino : cervo, lince, volpe, rapaci diurni e notturni, tetraonidi, orso.

La scelta del sito deriva da una lunga indagine che i tecnici faunistici dott. Franco Perco e dott. Fabio Perco hanno condotto in sede di redazione del Piano di Conservazione e Sviluppo del Parco. Tale scelta è derivata sostanzialmente dalle caratteristiche proprie dell’area (morfologia, esposizione, copertura boscata, presenza di acqua, ecc.) unite alla sua estensione (oltre 10 ettari) e alla sua vicinanza alla viabilità principale (S.S. n. 52 “Carnica”): l’intento era quello di assicurare strutture idonee ad una permanenza “di qualità” per gli animali ospitati e una grande “visibilità” del complesso verso la potenziale utenza.

 

area faunistica percorsi
 

PROGETTO DELL'AREA:

L’area faunistica “Parulana”, struttura di preparco prevista dal P.C.S. del Parco Naturale Dolomiti Friulane, è stata realizzata nel periodo 2013/2015 attingendo a fondi europei della misura “POR FESR 2007-2013- 2.1.a - Valorizzazione patrimonio naturale” integrati da fondi propri di bilancio del Comune di Forni di Sopra.

L’area faunistica comprende una viabilità interna sia lungo il perimetro esterno sia lungo il perimetro di ogni singolo recinto. Tale viabilità, dotata di punti di osservazione e di riposo, è utilizzata sia dell’utenza, durante l’orario di apertura della struttura al pubblico, sia dagli addetti alla gestione, per il controllo e la manutenzione dei recinti, per l’alimentazione degli animali, per la vigilanza. Tutta l’area è opportunamente attrezzata con cartellonistica esplicativa realizzata con strutture in legno e pannelli illustrativi in tre lingue (italiano - inglese - tedesco). Le aree destinate agli animali sono integrate di strutture in legno adibite a mangiatoie, pedane di stazionamento e ricoveri notturni.
L’area comprende un  un edificio per servizi (ingresso/biglietteria, bar, servizi igienici, ecc.) avente le caratteristiche tipiche dell’edilizia locale: struttura in legno, copertura in scandole di legno, serramenti in legno. Questa bio-costruzione è stata costruita con il coinvolgimento della “Filiera corta dell’Abete Bianco”, è indipendente dal punto di vista energetico grazie ad una elevata qualità dell’isolamento termico, una caldaia a biomassa ed un impianto fotovoltaico grazie al quale sarà possibile alimentare anche la rete di illuminazione pubblica del parcheggio attiguo all’area.

 

area faunistica fabbricato

 

PROGETTO FAUNISTICO: Dr. Antonio Borgo

L'area faunistica Parulana è vista, e viene proposta, non come un giardino zoologico, del quale non ha le finalità, ma come una parentesi di habitat in cui osservare gli animali diviene possibile per tutti. Nell'ambito della progettazione, è stato considerato pertanto che alla offerta materiale di animali e ambienti, si accompagni anche un'offerta didattica, che spinga a capire le specie e il loro ruolo nell'ecosistema, ma che spinga anche al rispetto per la fauna e alla consapevolezza che solo attraverso un comportamento idoneo, silenzioso e rispettoso, l'incontro tra uomo e animale diviene possibile e memorabile. Volendo educare alla natura, anche nei nostri recinti l'osservazione degli animali non è scontata, può richiedere tempo e pazienza. Si è voluto che anche nei recinti, l'animale avesse un habitat naturale che gli conservasse la libertà di non mostrarsi; una libertà che dovrebbe insegnare all'utente che l'animale non è una merce in esposizione, ma un regalo della natura.

 

mimetismo della lince

 

All'area Faunistica di Forni di Sopra si accede attraverso il fabbricato adibito a ingresso/biglietteria, bar, servizi igienici. L'edificio è stato costruito dall'azienda Legnolandia secondo le caratteristiche tipiche dell’edilizia locale: struttura in legno, copertura in scandole di legno, serramenti in legno. Questa bio-costruzione è stata costruita con il coinvolgimento della "Filiera Corta per la valorizzazione dell'Abete Bianco certificato PEFC", è indipendente dal punto di vista energetico grazie ad una elevata qualità dell’isolamento termico, una caldaia a biomassa ed un impianto fotovoltaico grazie al quale sarà possibile alimentare anche la rete di illuminazione pubblica del parcheggio attiguo all’area. Il legname utilizzato è stato ricavato a km. "zero" da foreste a prelievo controllato un valore aggiunto per l'ambiente.

 

progetto filiera legno fvg

Guarda il video per tutti i dettagli del progetto:

More in this category: « FIUME TAGLIAMENTO

© www.fornidisopra.it | web@fornidisopra.it

P.I. 01962580302